mercoledì 1 febbraio 2012

Memorie di una ladra

Odio coloro che mi tolgono la solitudine senza farmi compagnia.


12 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Quale sarebbe un suggerimento per evitare ciò?

    RispondiElimina
  3. Eeeeh, Minerva, non so, ma stamattina co' sta frase ho trovato la quadra.

    Aldo, che dire?... Nietszche è finito pazzo, spero non sia quella la soluzione! In quanto ad evitarlo, io non sono tipa che si sa badare, sono davvero un'entusiasta delle persone e, non avendo praticamente esperienza di relazioni interpersonali per la penuria di contatti avuta nella vita, non sono capace di mantenere l'opportuno e salutare distacco, per cui combino dentro di me un po' di casini. Ma spero di aver margini di recupero. Alla fine, nella vita, è tutta questione di pratica. :D

    RispondiElimina
  4. E' decisamente il modo più elegante che abbia mai visto per definire i rompicoglioni. XD

    RispondiElimina
  5. Potrei essere una di quelle persone. Presente nella sua assenza.

    RispondiElimina
  6. Fantastica frase. La mia solitudine è sacra, per anni ho subito persone che invadevano la mia privacy, manipolavano le mie scelte di vita (le impedivano, per dirla in soldoni) non per farmi compagnia, ovvero, letteralmente, per essermi compagni di viaggio, ma per il proprio beneficio personale.
    Purtroppo è una caratteristica umana.... per questo la mia solitudine, che non è isolamento, è intoccabile adesso. Anelo al raggiungimento dell'indipendenza completa, che è anche sintomo di maturità.
    Osanno questa frase ;)

    RispondiElimina
  7. Martina, ci ho messo un po' per replicare perché mi hai commosso fino alle lacrime. Abbi pazienza, oggi sono particolarmente vulnerabile. Per quanto posso, le tue parole le comprendo una per una e le faccio mie. E le osanno! Soprattutto la frase finale. Grazie.

    RispondiElimina
  8. Gap, me sa de sì. Un abbraccio a te e a Luz.

    RispondiElimina
  9. Già: quelle persone fissate con "l'andare a trovare", magari senza preavviso, e che sanno solo installarsi nel salotto della vittima a dir banalità, e non se ne vanno mai... potrei arrivare alle fucilate, per difendermi da loro... :-))

    RispondiElimina
  10. Io con quelle ho risolto: faccio finta di non essere in casa. Non apro più la porta manco al prete che viene a benedire, figurati XD

    RispondiElimina