venerdì 18 aprile 2014

Amarsi un po'


E comunque tu sai che oggi si celebra la definitiva dipartita della tua diciassettennitudine.
Perché da oggi c'è un'altra diciassettenne che ti passa avanti.
Da oggi l'unica diciassettenne legittimata è la giacobina, che compie oggi le sue diciassette primavere.
A lei, alla vostra burrascosa relazione, che tu sai cosa significhi nella tua vita ma non puoi scriverlo perché c'è il rischio che lei legga il post, e alla sua passione per Lucio Battisti (che a te ha invece sempre fatto abbastanza cagare, prima che arrivassero lei e il suo compagno di classe a costringerti ad ascoltarlo e ad apprezzarlo), alzi i calici nella sintesi di una delle di lui canzoni più note, la più adatta, scritta due decenni prima che lei venisse al mondo.
E speriamo che lei non se ne accorga.

(Auguri!)



12 commenti:

  1. Risposte
    1. Finiti i Saturnali di festeggiamenti posso finalmente venire a risponderti: GRAZIE! :D

      Elimina
  2. Straordinario! Anch'io, giovane donna con due figli adolescenti, distratta dall'ansia di vita che mi premeva d'intorno, da amori improvvisi e brevi come una ventata, anch'io ho scoperto dei cantautori, adorati dai miei figli che me li propinavano in continuazione. E avevano ragione loro. Non vorrei mai avere di nuovo diciassette anni, ma vorrei che li avessero di nuovo loro, i miei figli. E questa volta non sarei disattenta, proiettata all'esterno, saprei che durano un soffio e loro non sarebbero poi più quelli di prima. Vorrei guardarli più a lungo negli occhi e compiacermi della loro esistenza, infinitamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che belle cose hai scritto, Ambra!!!!!!!!!!

      Elimina
    2. Ambra, hai davvero detto tutto tu: ha ragione Annamaria, che belle cose ci hai donato. Sai, io ogni tanto vengo a rileggermi i post, principalmente per riassaporare i commenti. Sono parte di un dialogo ideale con voi che per me non si interrompe mai. Sapessi che grazia custodire e riassaporare i tuoi :))))))
      :*

      Elimina
    3. Perché tu non sai, carissima Cri, quanto mi faccia piacere leggere le tue parole in risposta ai miei commenti. Questo dialogo a distanza e pur così vicino, come tu dici, mi riempie il cuore di allegria. Quanto è vero che in fondo non conta la vicinanza, la presenza fisica, più importante è la sintonia, la comunione del pensiero.
      Detto questo tuttavia, sono oltremodo felice di rivederti presto, sedute da qualche parte ognuna a raccontarsi.

      Elimina
  3. Battisti ha segnato un'epoca anche della mia vita.
    Auguri di buona Pasqua, carissima Cri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che meravigliosa emozione avere queste "radici" in comune :)))
      Grazie degli auguri, Annamaria carissima, che ti contraccambio con affetto per tutto ciò che verrà, feste, giorni di quotidianità, insomma, tutta la tua ricca e significativa vita!!!

      Elimina
  4. Ciao Cri :)

    Buona Pasqua e un abbraccio
    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passo fuori tempo massimo, carissima Nou, per contraccambiare gli auguri per la Pasqua: ma te li faccio per tutto il resto. E non è troppo tardi, non è mai troppo tardi per ricambiare l'abbraccio :)
      :*

      Elimina
  5. Io ho diciassette anni (più di due volte). Mi piacerebbe tornare indietro a quell'età con la testa di oggi. Però forse non ci sarebbe più il gusto... e allora, cha abbiano diciassett'anni le nuove generazioni!
    Auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu diciassette per due? E' proprio una costante delle persone care al mio cuore quest'anno :)))))))))))))))
      Auguri anche a te, AGO, per tutto, e grazie :)

      Elimina