giovedì 17 gennaio 2013

Aria di Neve

Me l'ha regalata Bruno, il nostro cavaliere errante.
E' troppo bella per non ascoltarla tutti assieme.
Poi, se stanotte davvero nevicherà, è perfetta.




Sopra le nuvole c'è il sereno
ma il nostro amore non appartiene al cielo.
Noi siamo qui tra le cose di tutti i giorni
i giorni e i giorni grigi.
Aria di neve sul tuo viso, le mie parole
sono parole amare senza motivo.
Prima o poi tra le nostre mani
più niente resterà.
E' una vita impossibile
questa vita insieme a te.
Tu non ridi non piangi non parli più
e non sai dirmi perché.
Lungo la strada del nostro amore
ho già inventato mille canzoni nuove per i tuoi occhi.
Più di mille canzoni nuove
che tu non canti mai.

12 commenti:

  1. Brava .... @Cri, dalle sue nuvole barocche e malinconiche, l' eccellente @Sergio Endrigo, ormai quasi dimenticato .... ti sorriderà riconoscente e ti ringrazierà !
    Come fece, commuovendomi .... quando - poco prima di andarsene in silenzio, discreto com' era - telefonò, in diretta TV, al tenero e generoso @Franco Battiato ... ringraziandolo per l' aver lui dato una vita nuova alle sue canzoni quasi dimenticate, facendogli con ciò guadagnare qualche soldo con i diritti d' autore .... di cui aveva, anche per la malattia, gran bisogno .
    Sì, concordo con te .... è una canzone bellissima questa, e @Franco la interpreta col cuore e con la memoria !!!
    Grazie, per averne fatto un post ! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che non sapevo che questa meravigliosa melodia fosse di Sergio Endrigo; ma di lui mi ricordo, mi ricordo benissimo. Per me non è affatto dimenticato. Non solo mi sono care molte sue canzoni che hanno contrappuntato la mia infanzia e giovinezza, ma anche la sua voce sommessa, discreta e malinconica. Sono contenta di averlo riascoltato, lasciando libera la sua magia di sprigionarsi, grazie a te!

      Elimina
  2. Era una vita che non ascoltavo questo brano. Questo influirà inevitabilmente sulla playlist della giornata, tipo ora mi butto su Prospettiva Nevski.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti si saranno allisciati i ricciolini, povero. <3

      Elimina
  3. Risposte
    1. Davvero. Una ventata di emozione pulita :)

      Elimina
  4. Davvero stupendo pezzo.
    Poi... è nevicato?
    Buon week end.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, Sandra, no! Ne ha solo avuto l'aria, aria di neve :D
      (Buona settimana!)

      Elimina
  5. Ogni pezzo cantato dal mio (unico) illustre conterraneo è degno di merito, anche se questo non è uno dei miei preferiti... io non parlo mai di questo "tipo d'amore". E neppure Battiato, mi sorprese che dall'alto del suo zen prese in prestito questa canzone. Ma ogni tanto le sorprese fanno pensare :)
    Qui a Milano è l'unico posto in Italia in cui non ha ancora nevicato. Non vorrei parlare troppo presto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche in questo caso il mio mood concorda col tuo: però proprio per questo mi ha fatto più effetto, per quel suo stemperare tanto strazio in una delicata cornice minimalista - tratto usuale, quasi firma d'autore, per il sobrio e raffinato cantautore - che impreziosisce il pezzo e lo fa rifulgere di una limpida, serena rassegnazione.
      (Come va coi fiocchi?)

      Elimina
  6. Veramente notevoli i versi di questa canzone che io preferisco cantata da Sergio Endrigo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo ascoltandola in sottofondo: capisco il tuo sentire. Questa è quella originale, quella "thing of beauty" piena di poesia che fa vibrare il cuore. Battiato, il focoso e intellettuale mistico siciliano, la reinterpreta onorandola, con grande rispetto e passione; e diciamo che ne fa un'altra canzone, ugualmente bellissima ma di registro diverso. D'altronde non c'è altra via, quando, pur essendo "mostri sacri", ci si cimenta con creazioni che recano un'impronta di un altro "mostro sacro" così marcata e inconfondibile... (Tra l'altro le battute introduttive ricalcano quasi perfettamente un'aria d'opera che io suonavo da ragazzina: mi sto rompendo la testa da giorni per cercare di ricordarmi qual era, ma ancora mica ci sono riuscita, azz...)

      Elimina