giovedì 10 maggio 2012

Sweet dreams

[28/01/2012 11:14:33] Cri: allora
[28/01/2012 11:16:38] Cri: il sogno comincia con me che sono ad un macchinario grosso, tipo un vecchio calcolatore di schede perforanti come quello con cui lavorava mio padre negli anni '70, o una macchinetta distributrice di caffé, ma molto più grande (mi fa venire in mente i macchinari di Pippo cervello del secolo, non so se l'hai mai letto quel fumetto, una delle storie della Disney più inquietanti e poetiche che abbia mai letto, e che ho riletto e straletto centinaia di volte da quando ero piccola fino ad oggi)
[28/01/2012 11:18:43] Cri: io sto armeggiando a 'sto macchinario per fargli produrre qualcosa, avvito, svito, incastro, e arriva un mio amico di FB, un uomo che ha dieci anni più di me, di poche parole e di intensa spiritualità, che va tutti i giorni per ghiacciai, sta ore sulle vette in mezzo alla natura, è uno studioso di filosofie orientali e di esegesi biblica, ha una cooperativa di recupero di tossicodipendenti e minorati mentali e insomma è una persona alquanto speciale, uno che mi guarda da lontano ma mi tiene una mano sulla testa e ogni volta che sto male mi viene a cercare in mp per chiedermi come va
[28/01/2012 11:19:03] Cri: uno in contatto con la parte profonda di se stesso, diciamo, ecco
[28/01/2012 11:19:17] Cri: e mi dice: "hai visto che hai imparato? Non era difficile farla funzionare"
[28/01/2012 11:19:59] Cri: e io dico "sìssì, grazie!" e dicendo così riempio due sacche, o bottiglie di plastica, di roba che fuoriesce dalla macchina
[28/01/2012 11:20:16] Cri: che è latte, latte tiepido, come appena munto
[28/01/2012 11:20:24] Cri: due bottiglie di latte da mezzo litro ciascuna
[28/01/2012 11:20:43] Cri: queste due bottiglie io poi le faccio bere ad una bambina piccola
[28/01/2012 11:20:48] Cri: che è la mia bambina, una figlia
[28/01/2012 11:20:59] Cri: come se fosse la prima volta che la nutro, che mi occupo di lei
[28/01/2012 11:21:33] Cri: questa bambina beve tutto avidamente e poi io la tengo in braccio, mi pare per la prima volta, con un senso di colpa perché l'ho trascurata per tanto tempo e sono stata una cattiva madre
[28/01/2012 11:22:00] Cri: però lei è tutta serena, mi guarda seria ma a suo agio, ha i capelli color miele rossiccio e gli occhi scuri, ed è la mia bambina, e io so che ha un anno
[28/01/2012 11:22:35] Cri: e mi dico "non l'ho mai presa in braccio, eppure guarda come sta dritta! Non l'ho mai stimolata, eppure è tanto presente alla realtà. Chissà se parla?"
[28/01/2012 11:22:59] Cri: e intanto che penso questo lei comincia a parlare, mi dice frasette che ora non ricordo ma di senso compiuto
[28/01/2012 11:23:08] Cri: poi dice una parola che mi colpisce: "sincero"
[28/01/2012 11:23:55] Cri: e io penso: tu guarda! Una bambina di un anno che nessuno ha mai curato e non solo sa parlare, è competente, ma dice una parola così difficile, così poco usata, in modo così perfetto: "sincero"
[28/01/2012 11:24:03] Cri: poi mi sono svegliata :)
[28/01/2012 11:24:16] Cri: e ho capito il sogno, e chi è la bambina :)


All'alba di stamane, in preda al classico delirio onirico dell'ultimo scampolo di notte, quando è prossimo il risveglio e l'inconscio vaga in mezzo a grovigli surreali di cose e persone e situazioni reali dove tempi, luoghi e avvenimenti si confondono, ho sognato di nuovo la bambina.

Prima di visualizzarla, l'ho percepita nella stretta di una manina piccolissima, calda e asciutta, posata nella mia. Allora ho chinato lo sguardo e l'ho vista camminarmi accanto. Io, donna adulta, stavo avanzando in una sorta di piatta distesa ultraterrena popolata qua e là di figure e vicende familiari con l'usuale punta di oppressione in petto - la fitta indistinta di timore, il vago turbamento che aleggia sempre su questi sogni mattutini - insieme a lei che, pur così piccina, era invece così palesemente serena, sorridente di un sorriso in cui brillavano spensieratezza e sicurezza, come se fosse lei a guidarmi, e non il contrario. Perché lei conosceva quel luogo e sapeva dove andare. E quando lo scenario, come accade nei sogni, è improvvisamente mutato, calandomi, sola, in un paesaggio lunare, arido, quasi post apocalittico, in mezzo ad esseri catatonici che alla me adulta sgomentavano per le loro sembianze di zombie, mi è bastato girare gli occhi per ritrovarla dinamica e soddisfatta dentro ad una sorta di furgone, intenta a scrivere, o disegnare e colorare, un mucchio di fogli bianchi, dai quali ha subito alzato la testina ricciuta per farmi un ammicco d'intesa e d'invito.
Poi mi sono svegliata. Peccato.

Ma la ritroverò. E mi farò mostrare quel che sta facendo, questa bambina eccezionale che cresce a vista d'occhio. Credo sia davvero importante.

18 commenti:

  1. Cri, dovresti iniziare a dire in giro che ti ammazzi di canne.
    A tutela della tua reputazione intendo

    RispondiElimina
  2. Non ho reputazioni da tutelare, Tazza ;)

    RispondiElimina
  3. Forse è una "piccola principessa" caduta nel deserto, che ti aiuta a tutelare la reputazione.

    RispondiElimina
  4. Mi piace questa interpretazione. Carezza il mio narcisismo ^^

    RispondiElimina
  5. Però malediziono a questi sogni che s'interrompono sempre sul più bello.
    Raramente sul più brutto.

    RispondiElimina
  6. No, io spessissimo ho interrotto sogni sul più brutto dicendomi "è solo un sogno"... Questo poi non era né bello né brutto. Era solo molto interessante :D

    RispondiElimina
  7. Ti è mai capitato di innamorarti in sogno? A me è successo qualche mese fa. Strana esperienza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono innamorata pochissime volte in vita mia, e sempre in sogno, visto che io nel mondo dei sogni ci vivo. Ma di qualcuno che conoscevo? O di una persona mai vista prima?
      (Spero lei ti abbia ricambiato)

      Elimina
    2. No no, mai vista prima. Che è anche meglio, se permetti.

      Elimina
    3. Boh. Mah. Me sa che devo farci un post per ragionarci su 'sta cosa.

      Elimina
  8. Non lo perdere mai @Cri ... quel sogno !
    Se bello, lo puoi rivivere ...
    Se brutto, lo puoi vincere, non appena l' @Aurora "dalle dita rosate, spunta e torna a sedersi sul suo trono dorato" ... sempre !
    Un abbraccio a "quella" bambina, che ti sta accanto, e non solo nel sogno ... :-)))
    @Bruno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quel che intendo fare, Bruno :)

      Io e la bambina ti abbracciamo. Un abbraccio virtuale che comincia a starci un po' stretto :D

      Elimina
  9. ... scusa Cri ma il commento di Mezzatazza, ha provocato una risata così insistente e prolungata che mi impedisce di commentare "adeguatamente" quello che, comunque, ritengo essere un bel sogno. Peraltro, magari me li ricordassi io i sogni che faccio! Sappiamo che significa....

    Ciao Cri, buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tazza è mezza ma è una gran persona, davvero ^^

      Sono contenta tu sia passato di qui! Volevo dirti che leggo sempre il tuo blog, adesso, ma non riesco a commentare perché mi impiccio a loggarmi :D

      Elimina
  10. Che sta facendo? A me sembra chiaro: scrivere... buon viaggio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O magari qualche bella battuta satirica ;)

      <3

      Elimina
  11. Che sta facendo? A me sembra chiaro: scrivere... buon viaggio <3

    RispondiElimina
  12. Eh, ma se insisti così m'arrendo. Mi hai convinta :D

    :*

    RispondiElimina